Языки :: Испанский
Аудио
 
 
   

Español
LECCIÓN OCHENTA Y CUATRO.
Revisión y notas
OTTANTAQUATTRESIMA LEZIONE
 

1. L'imperativo: vedere lezione 78 e 79, nota 1, lezione 83, nota 2.

dare del tu. È molto semplice e la sua caratteristica è la finale a per i verbi in ar,
e la finale e per i verbi in er e ir:
habla = parla; bebe = bevi; abre la puerta = apri la porta.
Riconoscerete e riterrete senza fatica le forme irregolari, che d'altra parte abbiamo visto poco alla volta nel corso delle lezioni. (Fine della lezione 79.)

Per quel che riguarda il dare del tu, quando ci si rivolge a più persone, non comporta maggiori difficoltà.
Prendete l'infinito e sostituite la r finale con una d.
Hablad más alto = parlate più forte.
Leed este libro = leggete questo libro.
Escribid a vuestro amigo = scrivete al vostro amico.

dare del lei. Abbiamo detto che lo spagnolo per questa forma di cortesia usa la terza persona del singolare (una sola persona) e la terza persona del plurale (più persone),
abbiamo così: venga usted = venga.
Vengan ustedes = vengano.
Diga usted = dica;
digan ustedes - dicano.
Questo forme dell'imperativo, come quelle della prima persona del plurale (salvo l'eccezione vamos, nota 2, lezione 83) derivano dal presente del congiuntivo.

ma sappiate anche che dobbiamo ricorrere al congiuntivo, per tutte le persone, quando l'ordine è preceduto da una negazione, aggiungendo beninteso, la s caratteristica della seconda persona.
Diciamo dunque: habla - parla, no hables = non parlare;
corred - correte; no corráis = non correte.

Ecco un quadro modello dei verbi in ar:

Persone Imperativo Presente del congiuntivo  Imperativo  (accompagnato da negazione)
habla (parta) hables (parli) (tú) no hables (non parlare)
 stessa forma del congiuntivo preceduta da una negazione
él, ella, usted

-

hable (parli)
nosotros, as - hablemos (parliamo)
     
vosotros, as hablad (parlate) habléis (parliate)
ellos, as, ustedes - hablen (parlano)
Per quanto riguarda i verbi in er e ir, la regola è identica, ma come abbiamo detto all'inizio della lezione l'imperativo si forma in e. Es.: come: mangia; escribe: scrivi.
 
2. Subjuntivo. Vi abbiamo già dato una breve introduzione al congiuntivo nella lezione 70.
Possiamo qui riassumere: nelle subordinate in cui il futuro è tradotto col congiuntivo, si può notare che:
— questo futuro è preceduto da una congiunzione (cuando, como...) o da un relativo (que);
— prevede un fatto in modo ipotetico e precedentemente all'annuncio di una conclusione, che viene espressa col futuro.
 
3. La frase condizionale: vedere nota 4 delle lezioni 80 e 81; frasi 2 e 5 dell'esercizio della lezione 80; frase 4 dell'esercizio di controllo della lezione 80 e frase 3 di quello della lezione 82.

Per enunciare una condizione oppure una supposizione lo spagnolo impiega l'imperfetto del congiuntivo.
La conclusione di questo tipo di frase in spagnolo si fa al condizionale.
Esempi:
Si vinieras iríamos juntos = se tu venissi, andremmo insieme.
Si pudiera lo haría = se io potessi, lo farei.
Sí todos supiéramos hablar dos o tres lenguas extranjeras, borraríamos otras tantas fronteras = se noi tutti sapessimo parlare due o tre lingue straniere, cancelleremmo altrettante frontiere.
 
Ecco le desinenze dell'imperfetto del congiuntivo:
Verbi in ar (cantar) / Verbi in er e ir (comer - vivir)
cantara com - viv iera
cantaras com - viv ieras
cantara com - viv iera
cant
áramos com - viv iéramos
cantrais com - viv ierais
cantaran com - viv ieran
 
Per quanto riguarda i verbi in ar, avrete certo notato che le tre persone del singolare e la terza persona del plurale hanno le stesse desinenze nel futuro. La sola differenza si trova nell'accento; si cantaras = se tu cantassi; tú cantarás: canterai.
Ora che avete ben afferrato questo particolare, vi diciamo quanto segue:
l'imperfetto del congiuntivo spagnolo ha due forme: infatti al posto delle desinenze che vi abbiamo indicato prima e con le quali abbiamo costruito tutte le frasi fin qui, avremmo potuto tranquillamente sostituire le seguenti:
 

Verbi in ar (cantar) / Verbi in er e ir (comer - vivir)
cantase com - viv iese
cantases com - viv ieses
cantase com - viv iese
cant
ásemos com - viv iésemos
cantaseis com - viv ieseis
cantasen com - viv iesen

 
D'ora in poi nei testi alterneremo le due forme.
Se avete una preferenza per una delle due, sceglietela per la costruzione delle vostre frasi, senza dimenticare che potete trovarvi di fronte ad un interlocutore che preferisce la forma che a voi non piace.
Comunque il senso della frase costruita con una o l'altra forma, non cambia.
Così, per esempio per la frase: se Giovanni avesse saputo che tu stavi per venire, avrebbe telefonato, possiamo dire:
si Juan hubiese (o hubiera) sabido que ibas a venir, habría telefoneado.

  5. Traduzione 4. Da scrivere in spagnolo
1 Tráeme un litro de leche cuando vuelvas. Portami un litro di latte quando tornerai.
2 Llámelo por teléfono antes de las ocho. Le telefoni prima delle otto.
3 Daos prisa, vamos a llegar demasiado tarde. Affrettatevi, arriveremo troppo tardi.
4 Si hiciera (o hiciese) más calor iríamos a bañarnos. Se facesse più caldo andremmo a bagnarci.
5 Si leyeras (o leyeses) más sabrías más. Se tu leggessi di più sapresti di più.
6 Habrá que hacer las compras para esta noche. Bisognerà fare le commissioni per questa sera.