Языки :: Испанский
Аудио
 
 
   

Español
LECCIÓN SETENTA Y SIETE.
Revisión y notas
SETTANTASETTESIMA LEZIONE
 

1. La coniugazione. Da una quindicina di lezioni stiamo lavorando in particolare sul presente del congiuntivo e ormai voi possedete conoscenze sufficienti per fare un gran numero di frasi. Si tratta ora di confermare e usare quanto avete appreso.
Per quanto riguarda l'indicativo non troverete certo gravi difficoltà per quanto i verbi irregolari possano sempre crearvi qualche intoppo.
Tuttavia, poco alla volta, con un po' di pazienza tutto si risolverà.
Ricordate quanto vi abbiamo detto alla lezione 71: ora sfogliate l'appendice grammaticale con regolarità.
Queste occhiate, per quanto rapide, senza che ve ne accorgiate, stimoleranno in voi un riflesso e vi faranno venire in mente quella tal forma verbale o quel tempo determinato sul quale non vi siete neppure resi conto di aver tanto lavorato.

Il participio passato: Vi abbiamo già spiegato come costruirlo e ne abbiamo sottolineato gli aspetti più importanti.
Nel corso delle ultime lezioni abbiamo presentato il condizionale ed eccovi le desinenze di questo tempo:
ía, ías, ía, íamos, íais, ían.
Queste desinenze sono identiche per i verbi in ar
, er e ir e vengono aggiunte all'infinito.

Avremo dunque
fumar-ía: fumerei;
comer-ías: mangeresti;
escribir-ía: scriverebbe,
cantar-íamos: canteremmo;
beber-ías: berreste;
vivir-ían: vivrebbero.

 
2. No... más que. Indica una limitazione di quantità, mentre "No... sino" indica una limitazione di qualità.
Esempi:
no tengo más que cinco minutos: non ho che cinque minuti.
No he cerrado más que una ventana: non ho chiuso che una sola finestra.
No hubo sino una equivocación: c'è stato solo un malinteso.

Come in italiano, si può sopprimere la negazione e dire: hubo solo una equivocación.

"Non... più" si traduce con: no... ya oppure, ya no.
Quest'ultima è la più usata e deve sempre precedere il verbo.
Es.: ya no volverán: non torneranno più.
Ya no tenemos ganas: non abbiamo più voglia.
 

3. Piso: vedere nota 4, lezione 73.
Ancora qualche precisazione su questa comunissima parola. Abbiamo già dato due significati: piano di uno stabile e appartamento.
Piso può anche indicare il suolo (suelo).
Piso principal: il primo piano.
Piso bajo: pianterreno.

A tale proposito bisogna tenere presente anche il verbo "pisar", che significa pestare.
Me han pisado en el metro: mi hanno pestato nel metrò.
Pisar la tierra: pestare la terra.
No dejarse pisar: non lasciarsi sopraffare.
Pisar el acelerador: premere l'acceleratore.
Se oían sus pisadas: si sentivano i suoi passi.
Seguir las pisadas de alguien: seguire le impronte di qualcuno.

Per capire meglio questo verbo lasciate che la vostra immaginazione associ i termini piede e suolo: pie y suelo (piso}.


  5. Traduzione 4. Scrivere in spagnolo
1 Ha salido de casa a escondidas, nadie lo ha visto. È uscito di casa di nascosto, nessuno l'ha visto.
2 Ambos han ido a bañarse al mar. Entrambi sono andati a fare il bagno in mare.
3 Me basta con el piso que me he comprado. Mi basta con l'appartamento che mi sono comperato.
4 Te grabaré una cinta con la música que tanto te gusta. Ti registrerò un nastro con la musica che ami tanto.
5 Esta colonia que me has traído es estupenda. Quest'acqua di colonia che mi hai portato è formidabile.
6 Ya no me acuerdo de lo que me has dicho. Non mi ricordo più ciò che mi hai detto.