GLI ELEMENTI DELLA PROPOSIZIONE

□ SOGGETTO: il soggetto è la persona, animale o cosa che compie l'azione (o la subisce nei verbi passivi); più in generale è ciò di cui parla il predicato.

Es. Maria mangia la pizza.
Franco
è rimproverato dal padre.
La libertà
è un bene essenziale.

Può essere soggetto di una frase:

un sostantivo: Il cane abbaia spesso.
un pronome: Voi siete pigri.
un aggettivo (sostantivato): Il buono non compie azioni malvagie.
un verbo all'infinito (con valore nominale): Rubare è un reato.
un'intera proposizione (prop. soggettiva): Lavorare con impegno è sempre apprezzato.
una qualunque parte del discorso (art., cong., prep., avv., v., inter.), di solito quando la lingua è usata per parlare di se stessa (enunciato metalinguistico)

Es. Il è un articolo determinativo.
Vengo
è un verbo.

□ PREDICATO: il predicato è il verbo, che costituisce l'elemento fondamentale della frase.

Può essere verbale o nominale.

verbale: quando è un qualsiasi verbo transitivo o intransitivo

Es. Mario studia la lezione.
Luisa corre sempre.
È caduto dalle scale.
Antonio e Rosanna si sono separati.


nominale: quando è formato dal verbo essere (copula)1 più un aggettivo o un nome (parte nominale o nome del predicato), che danno un senso compiuto alla frase

Es.

Franca è leale.
La tigre è  un mammifero.
sogg. copula parte nominale
  predicato nominale

 

ATTRIBUTO: l'attributo è un aggettivo (qualificativo, indefinito, numerale ecc.) riferito al soggetto oppure a qualsiasi complemento o all'apposizione

Es. Il buon Simone lavora sempre.
Dette uno schiaffo al figlio maleducato.
Hanno visitato tanti musei.

APPOSIZIONE: l'apposizione è un sostantivo che si affianca a un altro sostantivo per caratterizzarlo meglio.

Può riferirsi al soggetto o a qualsiasi complemento2

Es. Il poeta Leopardi mori giovane.
Pescarono nel fiume Po.

L'apposizione può essere semplice o composta.

semplice: quando è costituita da un nome solo

Es. Il professor Rossi è malato.

composta: quando il nome che fa da apposizione è accompagnato da altri elementi (attributi, complementi indiretti, ecc.)

Es. Rossi, l'ottimo professore di geografia, è malato.

 

1. Il verbo essere, quando significa esistere, trovarsi, stare, rimanere, abitare, risiedere, vivere ecc., costituisce un predicato verbale

Es. Mario è (si trova) a Roma.
Dio è (sta) con noi.

2. L'apposizione può essere preceduta da preposizioni, avverbi o locuzioni del tipo: da, come, in qualità di, a guisa di, ecc.

Es. Franco, da giovane, ha studiato pianoforte.
Il signor Rossi, come (in qualità di) rappresentante dei genitori, ha esposto i problemi della classe.

Il preside, a guisa di oratore, ha spronato gli alunni all'impegno.